PianoBlog del 23 luglio 2006: Hottest Day!

Nella serata più calda dell’anno registrare un pianoforte in una stanza coi muri impregnati di caldo, e senza aria condizionata, significa soffrire minuto dopo minuto, dato che bisogna chiudere ogni apertura…ed ecco che l’idea di improvvisazione istantanea si fa dapprima tranquilla, forse un po’ stanca per via della giornata afosa, ma via via si spinge in territori un po’ folli, per via del caldo che si fa sempre più insopportabile. E’ in sintesi l’essenza di questi due brevi quadri musicali, estratti da ciò che ne è uscito la sera appena trascorsa.
Per vostra curiosità tecnica, il mio Petrof casalingo lo registro con quei due microfoni che vedete nella foto, due ottimi Behringer B-5, convogliati su un mixer della medesima marca, il tutto spedito dentro un pc dotato di scheda audio Luna II. E dopo, manipolando, si può far finta di essere in una Hall da concerto…

PianoBlog_23/07/2006 parte 1.mp3
PianoBlog_23/07/2006 parte 2.mp3

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *